GESTIONE E TRASPORTO STRADALE DI MERCI PERICOLOSE

Corso di Formazione ADR 2017 - Gestione e Trasporto stradale di merci pericolose


Valido come aggiornamento per ASPP-RSPP per i Macrosettori interessati

Il corso si propone di dare un’informativa di base completa sulla normativa in questione mettendo in evidenza i principali aspetti contenuti nel testo del nuovo ADR 2017 che entrerà in vigore il 01/01/2015. Il trasporto di merci in ambito nazionale sarà regolamentato mediante il Recepimento della Direttiva 2014/103/UE sul trasporto di merci pericolose per mezzo di Decreto Ministeriale (ancora da emanare). Nel momento della pubblicazione in GU del Decreto, ADR, RID E ADN 2015 saranno legge anche in Italia.


OBIETTIVI DEL CORSO

Fornire le competenze per:
  • Porre il discente in grado di applicare le norme di competenza riportate nel manuale: “Accordo Europeo sul trasporto stradale delle merci pericolose”;
  • Emettere/ controllare la documentazione prevista dalle proprie funzioni;
  • Preparare, controllare, accettare le spedizioni di “merce pericolosa”, ottemperando alle norme ADR.



METODOLOGIA DIDATTICA

La metodologia formativa prevista coinvolgerà attivamente i partecipanti, rendendoli protagonisti in prima persona del processo di apprendimento mediante la sperimentazione sul campo dei contenuti formativi affrontati.
Si prevede l’alternarsi di: attivazioni d’aula, esercitazioni individuali, lavori di gruppo, discussioni guidate, dimostrazioni, simulazioni.



DESTINATARI

Tutti gli operatori coinvolti nella catena del trasporto di merci pericolose (speditori, trasportatori, caricatori/scaricatori, imballatori).



MODALITÀ DI ISCRIZIONE E SCONTISTICA

Il corso sarà realizzato su richiesta del cliente.



ARTICOLAZIONE DEL CORSO

Il corso avrà la durata complessiva di 8 ore. La metodologia proposta è improntata su tecniche di apprendimento che permetteranno al discente di relazionarsi direttamente con il formatore e con l’intera aula, promuovendo la creazione di una condivisione di intenti e di vedute che coinvolgono completamente chi partecipa al percorso formativo.
In maniera trasversale quindi si favorirà un apprendimento basato sia sull’acquisizione di competenze e conoscenze (sapere) sia sull’utilizzo di alcuni strumenti (saper fare) allo scopo di poter studiare soluzioni idonee al contesto aziendale.
A seguito della frequenza al corso, verrà rilasciato apposito attestato di frequenza.



PROGRAMMA

Modulo 1
  • Panorama nazionale e internazionale delle norme sul trasporto stradale di merci pericolose;
  • Le UN Model Regulations (Raccomandazioni ONU);
  • Dalle UN Model Regulations all’ADR;
  • Il problema del recepimento per il trasporto interno;
  • Il manuale ADR 2015;
  • Nuove definizioni;
  • Nuove esenzioni (le lampade contenenti sostanze pericolose);
  • La sezione 1.1.5: l’ADR come norma ‘SPECIALE’;
  • Disposizioni generali sulla security;
  • Natura dei rischi relativi alla security;
  • Le merci ad alto rischio;
  • Il consulente ADR e i termini di presentazione delle relazioni;
  • Il consulente ADR garante della formazione in azienda;
  • L’ obbligo della formazione nel capitolo 1.3.1;
  • La giurisprudenza consolidata;
  • Le responsabilità degli operatori;
  • Classificazione delle merci pericolose (le nove classi di pericolo);
  • La tabella dei pericoli preponderanti per la classificazione delle miscele;
  • I rifiuti pericolosi ADR;
  • Il CLP;
  • I nuovi gas adsorbiti in classe 2;
  • L’amianto: novità;
  • Il trasporto di materiale radioattivo: novità;
  • Agenti refrigeranti: novità;
  • La lista delle merci pericolose (utilizzo della lista e variazioni 2015);
  • Le nuove disposizioni speciali;
  • Condizioni generali di imballaggio;
  • Tipologia degli imballaggi e codice ONU imballi;
  • Omologazione degli imballi;
  • La nuova gestione degli imballi vuoti sporchi da dismettere e l’UN 3509;
  • Trasporto batterie al litio: novità;
  • Le esenzioni: parziale e totali (per quantità limitate e per quantità esenti);
  • Il documento di trasporto;
  • Le istruzioni di sicurezza;
  • Estintori e borsa ADR;
  • La fase del carico e le sue problematiche (la norma UNI EN 12195-1:2010);
  • Il nuovo divieto di fumare esteso alle sigarette elettroniche.


Modulo 2
  • I recipienti a pressione di soccorso;
  • I fusti/casse di ‘altro metallo’ (1N/4N);
  • Idoneità generale del collo;
  • Marcatura ONU e marcature particolari (le nuove regole 2015);
  • Conformità in relazione alla pericolosità delle merci;
  • Etichettatura ed iscrizioni sui colli;
  • Trasporto dei colli in container box;
  • Etichettatura di pericolo dei container;
  • Trasporto in cisterna/idoneità delle cisterne ADR;
  • Le novità per il trasporto alla rinfusa;
  • Il Codice Cisterna;
  • Il codice Kemler;
  • I veicoli ADR;
  • Test di verifica dell’apprendimento.


CONTATTACI


E' possibile richiedere ulteriori informazioni e preventivi gratuiti:
  • Chiamando subito al numero 06.5410521;
  • scrivendo all'indirizzo a info@alfambiente.it;
  • oppure compilando il semplice form sulla destra;
  • Utilizzando una delle soluzioni suggerite nella pagina contatti.

Entro 24 ore sarete ricontattati da personale di riferimento della Alfa Ambiente Consulting per individuare la soluzione ideale alle vostre esigenze o, se preferite, per fissare un appuntamento gratuito e senza impegno.





My Instagram


AZIENDA - LAVORA CON NOI - COOKIE POLICY - PRIVACY POLICY - DOVE SIAMO - CONTATTI

Copyright © Alfa Ambiente C.F./P.IVA 05716551006