LA GESTIONE DEL RISCHIO RAPINE

In ottemperanza Agli artt. 28 e 30 del D.Lgs. 81/2008 e s.m.i.
Corso valido ai fini dell’aggiornamento per RSPP e ASPP D.Lgs. 81/2008
Durata: 7 ore


OBIETTIVI
L’acquisita configurazione giuridica della rapina come rischio “da lavoro”, ormai pacifica, impone di fornire
indicazioni uniformi per la sua corretta valutazione e gestione – in coerenza col quadro normativo vigente
- a tutti gli attori che di tale fenomeno sono chiamati ad occuparsi, primi tra tutti i lavoratori e gli addetti
nei settori più esposti al fenomeno criminoso.
Il presente corso intende far acquisire gli elementi conoscitivi e tecnico –gestionali utili per promuovere la
collaborazione e l’integrazione tra le funzioni aziendali della security e della safety per la prevenzione e
gestione del rischio rapine. Il corso mira altresì ad illustrare come i comportamenti precauzionali e il
corretto utilizzo dei sistemi di sicurezza possano prevenire il compimento delle rapine, quali
comportamenti si debbano adottare mentre si subisce una rapina per non mettere in pericolo l’incolumità
propria e altrui e infine cosa fare dopo aver subito una rapina.
Il corso ha dunque il seguente obiettivo:
· Sistematizzare le conoscenze riguardanti la normativa, le procedure previste ed i sistemi di
sicurezza presenti, le linee guida settoriali e le specificità dei settori di riferimento.
· Fornire un quadro sulle modalità di riconoscimento e indennizzo dei danni derivanti al lavoratore o
all’addetto a seguito di una rapina, anche attraverso la sintesi casistica della principale
giurisprudenza sul punto.
· Favorire il controllo emotivo e la gestione dello stress nelle situazioni di rischio vero o presunto.
· Favorire la messa in opera di un comportamento relazionale adeguato prima, durante e dopo la
rapina.
· Favorire la collaborazione e la sinergia con le forze dell’Ordine presenti sul territorio.

DESTINATARI: Personale che lavora in ambienti esposti a rischio rapine.

DURATA in ore: 7

CONTENUTI:

· Norme e Procedure in vigore e attrezzature antirapina. Tale modulo vedrà la testimonianza di un
esperto in materia di safety e di security che darà indicazioni sulle modalità da adottare da un
punto di vista tecnico gestionale: norme e priorità da seguire, come osservare lo scenario ai fini
della successiva trasmissione delle informazioni, come non inquinare le prove, i rapporti con le
Forze dell’Ordine, principi di riconoscimento, risarcimento e indennizzo dei danni derivanti dalle
rapine a carico degli addetti esposti.

· Percezione del rischio rapina da parte dei partecipanti. Tale modulo prenderà in considerazione i
livelli dell’esperienza da parte dei singoli partecipanti, introducendo i concetti di posizioni
percettive e percezione del rischio.

· Gestione delle emozioni
· Gestione post traumatica da stress. I due ultimi moduli, curati in aula da Psicologi clinici e del
Lavoro, prenderanno in considerazione le emozioni soggettive dell’operatore anche in relazione
alla gestione delle altrui emozioni e i più comuni disturbi psicologici a seguito dell’implicazione in
situazioni di emergenza rapina.
PROFILO DOCENTI: esperti di safety e security aziendale e psicologi clinici.

KEYWORDS:
RISCHIO, RAPINE, GESTIONE, FORMAZIONE, SICUREZZA, LAVORO, FORMAZIONE, PREVENZIONE, PROTEZIONE, ROMA

My Instagram


AZIENDA - LAVORA CON NOI - COOKIE POLICY - PRIVACY POLICY - DOVE SIAMO - CONTATTI

Copyright © Alfa Ambiente C.F./P.IVA 05716551006