PERCEZIONE E GESTIONE DEL RISCHIO

(valido come agg.aspp/rspp., agg. Rls, agg. dirigenti)
Durata: 8/16 ore

PREMESSA
Statisticamente la maggior parte degli infortuni avviene per un’errata percezione del rischio da parte dei lavoratori; la sicurezza infatti dipende in modo sostanziale dai comportamenti delle persone. Questi comportamenti, a loro volta, derivano da alcune variabili (es: motivazione ad adottare comportamenti sicuri, determinati dalla percezione del rischio).
I processi di percezione e valutazione indirizzano e rinforzano le decisioni e i comportamenti di ognuno di noi, ciò che però “percepiamo" e comprendiamo non ha un significato unico e condiviso, è in realtà soggettivo e acquisisce il senso che noi gli affidiamo di volta in volta.
Per tanto diviene fondamentale conoscere come nasce e si sviluppa la percezione del rischio per poter progettare e realizzare interventi formativi, organizzativi e gestionali per il miglioramento dei comportamenti di sicurezza dei dipendenti.

OBIETTIVI FORMATIVI
Il corso si propone di diffondere una cultura della sicurezza attraverso:
·         conoscenze e strumenti per conoscere i fattori che influiscono sulla percezione del rischio
·         tecniche di comunicazione per rendere maggiormente consapevoli i lavoratori rispetto alla loro sicurezza e a quella dei colleghi.

 METODOLOGIA
La caratteristica principale di questo tipo di formazione è quella di creare una alternanza tra i momenti di azione esplorativa nel contesto organizzativo e quelli di riflessione e progettazione di nuovi passi investigativi negli incontri di aula. In tal modo la creazione co-generata di processi preventivi e correttivi si accompagna allo sviluppo delle competenze tecniche e relazionali nonché alla graduale consapevolezza della necessità di modificare determinati comportamenti lavorativi.

Destinatari: a tutti i Lavoratori, agli Rls, ai Preposti, ai Dirigenti, agli Aspp e ai Rspp

Modalità di iscrizione e scontistica: le iscrizioni potranno essere anticipate via e-mail, telefono oppure on line. Andranno confermate via fax con l’invio della scheda allegata almeno 10 giorni prima dell’inizio del corso. Verranno valutate forme particolari di sconto nei seguenti casi:
·         Per partecipazioni multiple provenienti dalla stessa azienda;
·         Per iscrizione contemporanea a più corsi;
·         Per i clienti ai quali forniamo servizi di consulenza.

ARTICOLAZIONE DEL CORSO:
Il corso, della durata complessiva di 16 ore, si articola in moduli della durata di due giorni, didatticamente integrati tra di loro e in rapporto di propedeuticità. Sono frequentabili insieme (scelta consigliata) o anche separatamente, secondo le preferenze dei partecipanti. Durante le 2 giornate verranno utilizzate metodologie didattiche attive che coinvolgeranno in prima persona i partecipanti, rendendoli protagonisti del processo di apprendimento mediante la sperimentazione sul campo delle conoscenze, delle strategie e delle tecniche acquisite.

PROGRAMMA:
Modulo 1- Concetto di percezione del rischio
·         Definizione e percezione del rischio dal punto di vista psicologico e dei comportamenti non coerenti;
·         I meccanismi motivazionali dei collaboratori e l'incidenza sulla percezione del rischio e del pericolo;
·         Il DVR e le procedure aziendali inerenti alla sicurezza:
·         Principi di base;
·         Comprensione del contesto di riferimento e di applicazioni nella quotidianità;
·         Analisi delle criticità emerse nelle situazioni concrete e nei propri processi di lavoro;
·         Competenze relazionali e consapevolezza del ruolo;
·         Definizione di un piano investigativo sulle criticità e i comportamenti legati all’applicazione delle procedure.

Modulo 2- il Coinvolgimento dei lavoratori nella sicurezza
·         La comunicazione organizzativa: Il coinvolgimento dei lavoratori nella progettazione della sicurezza:
·         Strategie e leve motivazionali per migliorare la percezione soggettiva della sicurezza nel luogo di lavoro;
·         Il processo di sviluppo del potenziale individuale e del gruppo:
·         Facilitare il processo di sviluppo del potenziale;
·         Passare dal lavoro per compiti al lavoro per obiettivi.

Modulo 3- 
·         Riflessioni sulle sperimentazioni fatte in termini di apprendimento organizzativo e individuale e di modifica dei comportamenti;
·         Orientamento della sperimentazione in termini organizzativi e dei comportamenti personali sicuri.
PROFILI DEI DOCENTI
L'Attività Formativa di Alfa Ambiente è supportata dall’esperienza di docenti senior altamente specializzati.
Il docente è un ricercatore del Ceris CNR, è il responsabile del modulo Metodologie per l’apprendimento adulto e le competenze trasversali nello sviluppo organizzativo e della linea di ricerca Metodologie di ottimizzazione degli strumenti di sviluppo organizzativo e locale.


KEYWORDS:

RISCHIO, INFORTUNI, SICUREZZA SUL LAVORO, RLS, RSPP, ASPP, DIRIGENTI, PERCEZIONE DEL RISCHIO, DVR, VALUTAZIONE DEI RISCHI, GESTIONE DE RISCHIO, ALFA AMBIENTE, ROMA

My Instagram


AZIENDA - LAVORA CON NOI - COOKIE POLICY - PRIVACY POLICY - DOVE SIAMO - CONTATTI

Copyright © Alfa Ambiente C.F./P.IVA 05716551006