ADDETTI ALLA CONDUZIONE DI GRU MOBILI

La versatilità e le dimensioni compatte di alcune gru mobili disponibili in commercio le rendono sempre più diffuse in numerose realtà lavorative.


 (D. Lgs. 9 aprile 2008 n. 81 art. 73 – Allegato IV Accordo Stato Regioni del 22/02/2012)

L’utilizzo delle gru mobili, in tutte le loro differenti declinazioni, è diffuso nell’ambito della cantieristica edile, nel trattamento di rottami e rifiuti, in ambito industriale e in molti altri settori lavorativi. 

Il testo vigente in materia di sicurezza, il D.Lgs. 81/08 e s.m.i., ha da sempre dato ampio spazio e importanza all’informazione, formazione e addestramento di tutti i lavoratori.
Nell’Accordo Stato-Regioni del 22 febbraio 2012 le gru mobili sono così definite: autogru a braccio in grado di spostarsi con carico o senza carico senza bisogno di vie di corsa fisse e che rimane stabile per effetto della gravità.

Queste attrezzature sono incluse nella classificazione prevista dall’Art. 73 del succitato decreto per le attrezzature che richiedono conoscenze e responsabilità particolari oltre a specifica abilitazione per l’operatore.


OBIETTIVI DEL CORSO

Il percorso formativo ha l'obiettivo di abilitare l’operatore all’utilizzo di gru mobili, fornendo le conoscenze teorico-pratiche per eseguire le attività in condizioni di piena sicurezza.


METODOLOGIA DIDATTICA

La metodologia formativa prevista coinvolgerà attivamente i partecipanti, rendendoli protagonisti in prima persona del processo di apprendimento mediante la sperimentazione sul campo dei contenuti formativi affrontati.
Si prevede l’alternarsi di: attivazioni d’aula, esercitazioni individuali, lavori di gruppo, discussioni guidate, dimostrazioni, simulazioni.

DESTINATARI

Il corso base è rivolto agli operatori per la conduzione di gru mobili.


MODALITÀ DI ISCRIZIONE E SCONTISTICA

Il corso sarà realizzato su richiesta del cliente


ARTICOLAZIONE DEL CORSO

Il corso base per addetti alla conduzione di gru mobili, della durata complessiva di 14 ore, si articola in 4 moduli didatticamente integrati tra di loro.
Durante il corso verranno utilizzate metodologie didattiche attive che coinvolgeranno in prima persona i partecipanti, rendendoli protagonisti del processo di apprendimento mediante la sperimentazione sul campo delle conoscenze, delle strategie e delle tecniche acquisite.

PROGRAMMA

Modulo giuridico – normativo (1 ora)
  • Cenni sulla normativa generale.


Modulo Tecnico A (3 ore)
  • Caduta o perdita del carico;
  • Perdita di stabilità dell'apparecchio;
  • Investimento dì persone da parte del carico o dell'apparecchio;
  • Rischi connessi con l'ambiente (caratteristiche del terreno, presenza di vento, ostacoli, linee elettriche, ecc.);
  • Rischi connessi con l'energia di alimentazione utilizzata (elettrica, idraulica, pneumatica);
  • Rischi particolari connessi con utilizzazioni speciali (lavori marittimi o fluviali, lavori ferroviari, ecc.);
  • Rischi associati ai sollevamenti multipli.
  • Nozioni elementari di fisica per poter stimale la messa di un carico e per poter apprezzare le condizioni di equilibrio di un corpo;
  • Principali caratteristiche e componenti delle gru mobili;
  • Meccanismi, loro caratteristiche delle gru mobili;
  • Fattori ed elementi che influenzano la stabilità;
  • Contenuti della documentazione e delle targhe segnaletiche in dotazione della gru;
  • Meccanismi, loro caratteristiche e loro funzioni.


Modulo Tecnico B (3 ore)
  • Fattori ed elementi che influenzano la stabilità;
  • Contenuti della documentazione e delle targhe segnaletiche in dotazione della gru;
  • Utilizzo di diagrammi e delle tabelle di carico del costruttore;
  • Principi di funzionamento, di verifica e di regolazione dei dispositivi limitatori ed indicatori;
  • Principi generali per il posizionamento, la stabilizzazione ed il ripiegamento della gru;
  • Segnaletica gestuale.


Modulo Pratico (7 ore)
  • Funzionamento di tutti i comandi della gru per il suo spostamento, il suo posizionamento per la sua operatività;
  • Test di prova dei dispositivi di segnalazione e di sicurezza;
  • Ispezione della gru, dei circuiti di alimentazione e di comando delle funi e dei componenti;
  • Approntamento per la gru per il trasporto o lo spostamento;
  • Procedure per la messa in opera e il rimessaggio di accessori, bozzellil, stabilizzatori, contrappesi, Jib, ecc.
  • Esercitazione di pianificazione dell’operazione di sollevamento tenendo conto delle condizioni del sito di lavoro, la configurazione della gru, i sistemi di imbracatura, ecc.
  • Valutazione della massa del carico, determinazione del raggio, posizionamento della gru rispetto al baricentro del carico, adeguatezza del terreno di supporto della gru, messa in opera di stabilizzatori, livellamento della gru, posizionamento del braccio nella estensione ed elevazione appropriata;
  • Manovre della gru senza carico (sollevamento, estensione, rotazione, ecc) singole e combinate e spostamento con la gru nelle configurazioni consentite;
  • Esercitazioni di presa del carico per il controllo della rotazione, dell’oscillazione degli urti e del posizionamento del carico;
  • Traslazione con carico sospeso con gru mobili su pneumatici;
  • Operazione in prossimità di ostacoli fissi o altre gru (interferenza);
  • Operazioni pratiche per provare il coretto funzionamento dei dispositivi limitatori ed indicatori;
  • Cambio di accessori di sollevamento e del numero dei filtri;
  • Carichi lunghi e flessibili, carichi piani con superficie molto ampia, carichi-di grandi dimensioni;
  • Movimentazione di carichi con accessori di sollevamento speciali;
  • Imbracatura dei carichi;
  • Manovre di precisione per il sollevamento, il rilascio ed il posizionamento dei carichi in posizioni visibili e non visibili;
  • Prove di comunicazione con segnali gestuali e via radio;
  • Esercitazioni sull'uso sicuro, prove, manutenzione e situazioni di emergenza;
  • Guida con rimorchio ad uno e due assi dotato di dispositivo di frenatura compatibile con il trattore;
  • Guida del trattore in condizioni di carico laterale (es. lavorazione con decespugliatore a braccio articolato avente caratteristiche tecniche compatibili con il trattore);
  • Guida del trattore in condizioni dì carico anteriore (es. lavorazione con caricatore frontale avente caratteristiche tecniche compatibili con il trattore);
  • Guida del trattore in condizioni di carico posteriore.



Posta un commento

My Instagram


AZIENDA - LAVORA CON NOI - COOKIE POLICY - PRIVACY POLICY - DOVE SIAMO - CONTATTI

Copyright © Alfa Ambiente C.F./P.IVA 05716551006