COORDINATORE PER LA PROGETTAZIONE E PER L’ESECUZIONE DEI LAVORI

COORDINATORE PER LA PROGETTAZIONE E PER L’ESECUZIONE DEI LAVORI

Quella del coordinatore sicurezza è una figura chiave per la corretta esecuzione dei lavori. Il coordinatore per la sicurezza svolge infatti compiti importantissimi sia nella fase progettuale che nella fase esecutiva.


Conforme agli obblighi formativi definiti dal D. Lgs. 81/2008 art. 98, comma 2 – Allegato XIV



Il D.Lgs. 81/2008 ha sancito il coinvolgimento del Committente nella gestione della sicurezza nei cantieri temporanei e mobili, il quale deve obbligatoriamente nominare due figure dedite al coordinamento della sicurezza in cantiere: Il Coordinatore della Sicurezza in fase di Progettazione e il Coordinatore della Sicurezza in fase di Esecuzione:

  • il CSP si occupa di redigere il piano di sicurezza e coordinamento (PSC), documento mediante il quale si progetta la sicurezza in cantiere; il fascicolo adattato alle caratteristiche dell’opera, contenente le informazioni utili ai fini della prevenzione e della protezione dai rischi cui sono esposti i lavoratori
  • il CSE si occupa invece di verificare l’attuazione del piano di sicurezza e coordinamento per tutta la durata dei lavori con opportune azioni di coordinamento e controllo; la corretta applicazione delle procedure di lavoro.
L’allegato XIV del D.Lgs. 81/2008 stabilisce quali debbano essere i contenuti minimi del corso di formazione rivolto ad entrambe le figure professionali.


OBIETTIVI DEL CORSO

Formare le figure professionali previste dalla legislazione sulla sicurezza nei cantieri temporanei e/o mobili (TITOLO IV del D.Lgs. 81/08). Obiettivo finale del corso è di consentire la redazione e la gestione da parte dei Coordinatori dei Piani di Sicurezza sia in fase di progettazione sia in fase di esecuzione e Coordinamento-Fascicolo tecnico e dei rapporti con le imprese esecutrici.
Gli obiettivi specifici che il piano formativo si propone sono i seguenti:
  • La formazione del profilo professionale per Coordinatore della Sicurezza nei Cantieri Temporanei o mobili, nel pieno rispetto delle indicazioni del D. Lgs 81/08;
  • L’ ampliamento dell’azione formativa per adeguarla, nei contenuti e nelle forme, alle indicazioni del decreto su tali corsi di specializzazione;
  • La maggiore sensibilizzazione dei soggetti al valore sociale e morale del rispetto della salute e dell’integrità fisica dell’individuo e quindi del lavoratore;
  • L‘ arricchimento della cultura e della sicurezza, finalizzato a trasformare in atto istintivo qualsiasi pensiero o ragionamento dovuto nella lotta contro il rischio;
  • Il raggiungimento di livelli di conoscenza e specializzazione che vadano oltre i limiti previsti per legge, sviluppandone la qualità e l’eccellenza.

METODOLOGIA DIDATTICA

La metodologia formativa prevista coinvolgerà attivamente i partecipanti, rendendoli protagonisti in prima persona del processo di apprendimento mediante la sperimentazione sul campo dei contenuti formativi affrontati.
Si prevede l’alternarsi di: attivazioni d’aula, esercitazioni individuali, lavori di gruppo, discussioni guidate, dimostrazioni, simulazioni.

DESTINATARI
Il corso per un massimo di 30 partecipanti è rivolto a professionisti e/o dipendenti che dovranno svolgere il ruolo di Coordinatori per la Sicurezza in fase di Progettazione ed Esecuzione che operano nei cantieri temporanei e mobili.
In base a quanto previsto dall’art. 98 del D.Lgs. 81/08 i partecipanti al corso devono essere in possesso dei seguenti requisiti:
Titolo di studio:
  • Laureati in Ingegneria, Architettura, Geologia, Scienze agrarie, Scienze forestali (laurea magistrale conseguita in una delle seguenti classi: LM-4, da LM-20 a LM-35, LM- 69, LM-73, LM-74, ovvero laurea specialistica conseguita nelle seguenti classi: 4/S, da 25/S a 38/S, 77/S, 74/S, 86/S).
  • Diploma Universitario in Ingegneria o Architettura (laurea conseguita nelle seguenti classi L7, L8, L9, L17, L23).
  • Diploma di Geometra, Perito industriale, Perito Edile, Perito agrario o agrotecnico.

Esperienza lavorativa:
  • Con laurea magistrale: una attestazione da parte dei datori di lavoro o committenti comprovante l’espletamento di attività lavorativa nel settore delle costruzioni per almeno un anno.
  • Con Diploma universitario: una attestazione da parte dei datori di lavoro o committenti comprovante l’espletamento di attività lavorativa nel settore delle costruzioni per almeno due anni.
  • Con Diploma superiore: una attestazione da parte dei datori di lavoro o committenti comprovante l’espletamento di attività lavorativa nel settore delle costruzioni per almeno tre anni.

MODALITÀ DI ISCRIZIONE E SCONTISTICA
Il corso sarà realizzato su richiesta del cliente.

ARTICOLAZIONE DEL CORSO
Il corso di addetti all'installazione della segnaletica stradale, della durata complessiva di 120 ore, si articola in 3 moduli teorici ed una parte pratica didatticamente integrati tra di loro.
Durante il corso verranno utilizzate metodologie didattiche attive che coinvolgeranno in prima persona i partecipanti, rendendoli protagonisti del processo di apprendimento mediante la sperimentazione sul campo delle conoscenze, delle strategie e delle tecniche acquisite.

PROGRAMMA

PARTE TEORICA – 96 ore

Modulo Giuridico (28 ore)
  • La legislazione di base in materia di sicurezza e di igiene sul lavoro; la normativa contrattuale inerente gli aspetti di sicurezza e salute sul lavoro; la normativa sull’assicurazione contro gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali;
  • Le normative europee e la loro valenza; le norme di buona tecnica; le buone prassi; le direttive di prodotto;
  • Il Testo Unico in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro con particolare riferimento al Titolo I.
  • I soggetti del Sistema di Prevenzione Aziendale: i compiti, gli obblighi, le responsabilità civili e penali.  Metodologie per l’individuazione, l’analisi e la valutazione dei rischi;
  • La legislazione specifica in materia di salute e sicurezza nei cantieri temporanei o mobili e nei lavori in quota.  Il titolo IV del Testo Unico in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro;
  • Le figure interessate alla realizzazione dell’opera: i compiti, gli obblighi;
  • Le responsabilità civili e penali; la disciplina sanzionatoria e le procedure ispettive;
  • La legge quadro in materia di lavori pubblici ed i principali decreti attuativi.


Modulo tecnico (52 ore)
  • Rischi di caduta dall’alto. Ponteggi e opere provvisionali;
  • L’organizzazione in sicurezza del Cantiere. Il cronoprogramma dei lavori;
  • Gli obblighi documentali da parte dei committenti, imprese, coordinatori per la sicurezza;
  • Dispositivi di protezione individuali e la segnaletica di sicurezza;
  • Il rischio elettrico e la protezione contro le scariche atmosferiche;
  • Il rischio negli scavi, nelle demolizioni, nelle opere in sotterraneo ed in galleria;
  • I rischi connessi all’uso di macchine e attrezzature di lavoro con particolare riferimento agli apparecchi di sollevamento e trasporto;
  • I rischi chimici in cantiere;
  • I rischi connessi alle bonifiche da amianto;
  • Le malattie professionali ed il primo soccorso;
  • I rischi biologici;
  • I rischi fisici: rumore, vibrazioni, microclima, illuminazione;
  • I rischi da movimentazione manuale dei carichi;
  • I rischi di incendio e di esplosione;
  • I rischi nei lavori di montaggio e smontaggio di elementi prefabbricati.


Modulo Metodologico organizzativo (16 ore)
  • I contenuti minimi del piano di sicurezza e di coordinamento, del piano sostitutivo di sicurezza e del piano operativo di sicurezza;
  • I criteri metodologici per: l’elaborazione del piano di sicurezza e di coordinamento e l’integrazione con i piani operativi di sicurezza ed il fascicolo; l’elaborazione del piano operativo di sicurezza; l’elaborazione del fascicolo; l’elaborazione del P.I.M.U.S. (Piano di Montaggio, Uso, Smontaggio dei ponteggi; la stima dei costi della sicurezza;
  • Teorie e tecniche di comunicazione, orientate alla risoluzione di problemi e alla cooperazione; teorie di gestione dei gruppi e leadership;
  • I rapporti con la committenza, i progettisti, la direzione dei lavori, i rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza.


PARTE PRATICA – 24 ore
  • Esempi di Piano di Sicurezza e Coordinamento: presentazione dei progetti, discussione sull’analisi dei rischi legati all’area, all’organizzazione del cantiere, alle lavorazioni ed alle lavorazioni interferenti;
  • Stesura di Piani di Sicurezza e Coordinamento, con particolare riferimento a rischi legati all’area, all’organizzazione del cantiere, alle lavorazioni ed alle loro interferenze;
  • Esempi di Piani Operativi di Sicurezza e di Piani Sostitutivi di Sicurezza;
  • Esempi e stesura di Fascicolo basati sugli stessi casi dei Piano di Sicurezza e Coordinamento;
  • Simulazione sul ruolo del Coordinatore per la Sicurezza in fase di esecuzione.


Modulo Aggiuntivo facoltativo (8 ore)
  • Visita in cantiere;
  • Uso e addestramento sui DPI;
  • Rischio incendio medio, con rilascio Attestato di Incaricato rischio incendio medio.


Verifica finale
Test finalizzati a verificare le competenze cognitive

Simulazione al fine di valutare le competenze tecnico-professionali.


CONTATTACI

E' possibile richiedere ulteriori informazioni e preventivi gratuiti:

  • Chiamando subito al numero 06.5410521;
  • scrivendo all'indirizzo a info@alfambiente.it;
  • oppure compilando il semplice form sulla destra;
  • Utilizzando una delle soluzioni suggerite nella pagina contatti.

Entro 24 ore sarete ricontattati da personale di riferimento della Alfa Ambiente Consulting per individuare la soluzione ideale alle vostre esigenze o, se preferite, per fissare un appuntamento gratuito e senza impegno.


Posta un commento

My Instagram


AZIENDA - LAVORA CON NOI - COOKIE POLICY - PRIVACY POLICY - DOVE SIAMO - CONTATTI

Copyright © Alfa Ambiente C.F./P.IVA 05716551006