L’AMBIENTE NELLA MOTIVAZIONE ALLA SICUREZZA

“Se ci diamo una mano i miracoli si faranno e il giorno di Natale durerà tutto l’anno” (Gianni Rodari)


In questo periodo dell’anno siamo circondati da addobbi natalizi in casa, al lavoro, nei centri commerciali e nelle strade, tutto l’ambiente si veste a festa; colori, musica e luci entrano nel nostro ambiente quotidiano; gli addobbi diventano uno dei momenti più belli dell’anno; la verità è che questa abitudine ci rende più felici. Secondo uno studio pubblicato sul “Journal of Environmental Psychology” (Volume 9, numero 4 , dicembre 1989, pagine 279-296) gli addobbi natalizi possono influenzare il nostro benessere mentale. Steve McKeown, psicologo e fondatore della McKeown Clinic, ha infatti spiegato che immergersi nell'atmosfera del Natale fa mantenere i contatti con il bambino che è in noi, facendo sembrare più lontani le responsabilità e i problemi della vita adulta. L’ambiente ha un’importanza fondamentale nella nostra vita, lo psicologo Lewin, nel 1936, formulò l’assunto per cui il Comportamento è funzione della Persona nel suo Ambiente. Tanti sono gli esempi e le ricerche che sono state condotte per verificare l’influenza dell’ambiente sul nostro comportamento e sul mantenimento o cambio di un’abitudine. In uno di questi condotto al Massachusetts General Hospital a Boston da Anne Thorndike tra il 2009 e il 2010 si è valutata la possibilità di influenzare le abitudini alimentari dei pazienti solo attraverso il cambiamento del contesto e la disposizione ambientale di cibi e bevande, senza intervenire sulla loro forza di volontà o sulla motivazione; infatti la ricerca fu condotta in modo segreto senza informare i pazienti. Nella caffetteria dell’ospedale in origine c’erano tre grossi frigoriferi riempiti di soda. Il team ha aggiunto dell'acqua in ciascuno di essi; in più hanno posizionato dei cestini con l'acqua per tutta la caffetteria. Nei tre mesi successivi le vendite di soda si abbassarono dell'11,4%, mentre quelle delle bottigliette d'acqua aumentarono del 25,8%! L’ambiente è la mano invisibile che plasma il comportamento umano. Un libro molto interessante al riguardo è “The Nudge: la spinta gentile di Richard Thaler  (Premio Nobel per l’economia 2017) e Cass Sunstein i quali sostengono il concetto di “paternalismo libertario” che permette di  influenzare le scelte non con prescrizioni o divieti, dicono gli autori, ma con la «spinta gentile» di piccoli incentivi sufficienti a cambiare i comportamenti casuali della gente; lasciando, però, ognuno libero di fare le sue scelte; non ci sono divieti né privazioni imposti dall’alto, bensì solo piccoli pungoli che stimolano a prendere una decisione più auspicabile, altrimenti ignorata a causa dei naturali limiti della razionalità umana. Sono tanti gli esempi in cui le tecniche di nudging hanno portato a dei risultati positivi. Un simpatico e noto esempio è quello della mosca negli orinatoi pubblici maschili nell’aeroporto di Amsterdam-Schiphol, facendo leva sull’istinto innato di “fare centro”, la mosca ha aiutato lo staff dell’aeroporto a ridurre notevolmente (dell’80%) i comportamenti poco igienici e indesiderati da parte degli utilizzatori.

Questo ci porta a riflettere sul fatto che chi si occupa di sicurezza deve sempre più diventare un “Architetto delle scelte”; soffermarsi sul predisporre l’ambiente e i “pungoli” che possono indirizzare verso un comportamento sicuro; nella quotidianità magari l’attenzione alla collocazione dei DPI in un posto comodo e facilmente raggiungibile può essere un esempio di  “pungolo”. Quindi attraverso una spinta gentile (un pungolo) è possibile spingere ad un comportamento positivo in modo lieve», senza introdurre obblighi o minacciare sanzioni. Se volete che un’abitudine diventi una parte importante della vostra vita fate in modo che il segnale sia una parte importante dell’ambiente.

Buone Feste!

Nei Post precedenti abbiamo illutrato: le Abitudini, il Processo circolare, il Feedback positivo e Come rendere una motivazione un abitudine .
Se vuoi approfondire il tema della motivazione nella sicurezza non perdere il prossimo corso “La motivazione alla sicurezza: un’abitudine da costruire”: per informazioni sulle date e prenotare la partecipazione chiama la segreteria corsi Alfa Ambiente allo 06 5010521 o manda una mail a info@alfambiente.it.


Scritto dalla dott.ssa Carla Dell'Agli



My Instagram


AZIENDA - LAVORA CON NOI - COOKIE POLICY - PRIVACY POLICY - DOVE SIAMO - CONTATTI

Copyright © Alfa Ambiente C.F./P.IVA 05716551006