Nuove forme di Gestione dei Rifiuti: arriva l'Ordinanza della Regione Lazio in Tempi di Covid-19VID-19

La Nuova Ordinanza n. 22 del 01/04/2020 della Regione Lazio su Nuove Forme Speciali di Gestione Rifiuti.




In questo momento storico di emergenza da COVID-19, la Regione Lazio ha stabilito delle forme speciali di Gestione dei rifiuti attraverso il ricorso a regimi straordinari.
Lo ha stabilito con l’Ordinanza n. 22 del 01/04/2020, con lo scopo di evitare il sovraccarico degli impianti di gestione dei rifiuti e l'interruzione del servizio, nel perdurare dell'emergenza.
E’ nata così la necessità di ricorrere ad interventi operativi, tra cui l'aumento della capacità del deposito temporaneo presso gli impianti produttivi dei rifiuti.


Forme Speciali di Gestione dei Rifiuti:

Tra le Forme Speciali di gestione dei Rifiuti attraverso il ricorso a regimi straordinari vi è infatti la “Deroga alle condizioni del deposito temporaneo dei rifiuti” presso le aziende produttrici.


In particolare, la lett. B dell'Ordinanza regionale consente un aumento del criterio quantitativo del deposito temporaneo.

Aumento ammesso dall'art. 183 co. 1 lett. bb del D.Lgs. 152/06.


Da 30 mc di rifiuti - di cui al massimo 10 mc di rifiuti pericolosi - a 45 mc - di cui al massimo 15 mc di rifiuti pericolosi - per un limite massimo di 12 mesi.

Cosa bisogna fare:

Qualora l'azienda produttrice di rifiuti intendesse avvalersi di questa deroga, sarà sufficiente tenere presso la sede di produzione una dichiarazione di adesione al disposto dell'Ordinanza in oggetto.




Per Maggiori Informazioni o Assistenza Professionale in merito,
Scrivici a: info@alfambiente.it oppure Chiamaci allo 06 5410521.


My Instagram


AZIENDA - LAVORA CON NOI - COOKIE POLICY - PRIVACY POLICY - DOVE SIAMO - CONTATTI

Copyright © Alfa Ambiente C.F./P.IVA 05716551006