Caricamento Eventi
  • Questo evento è passato.

D.Lgs.121/2011: Reati Ambientali

 
DETTAGLI DEL CORSO

Luogo

Alfa Ambiente
Via Angelo Bargoni, 8
Roma, 00153 Italia
Telefono:
06 5410521

Organizzatore

Alfa Ambiente
Telefono:
06 5410521
Email:
info@alfambiente.it

Altro

Durata
8 ore
Tipo
Aggiornamento
Modalità
Aula e Webinar
Attestato
Attestato di frequenza

Descrizione

L’allargamento ai reati ambientali della responsabilità penale dell’impresa introdotta nel 2011 dal D.Lgs. 121 ha rappresentato un ulteriore tassello nella repressione degli illeciti ambientali.
In data 16 Agosto 2011 è entrata in vigore la legge 121/11 che ha introdotto nella legge 231/01 l’art. 25/undecies “Reati Ambientali”. Ciò porterà ad individuare la responsabilità amministrativa degli enti (ovvero la responsabilità penale del vertice aziendale) anche per i reati ambientali commessi, nell’interesse dell’ente stesso, da esponenti “apicali” (dirigenti) o da altri soggetti sottoposti alla supervisione di tali “soggetti apicali” (in pratica tutti coloro, dipendenti o esterni, che lavorano nell’interesse dell’ente). Assumono quindi particolare rilevanza i reati relativi al trattamento dei rifiuti che potranno provocare, nel caso di associazione finalizzata al traffico illecito di rifiuti (art.260 d.lgs. 152/2006) o sversamento in mare doloso di sostanze inquinanti (artt.8 commi 1 e 2 d.lgs. 202/2007) anche l’interdizione definitiva dell’esercizio dell’attività. La legge prevede infatti, oltre alla responsabilità diretta di chi ha commesso il reato, anche quella dell’ente (con conseguenti sanzioni di tipo pecuniario ma anche interdittivo, dal divieto di operare con la PA fino alla chiusura dell’ente) a meno che non sia stato messo in atto preventivamente un “Modello Organizzativo Esimente”, i cui principi sono stabiliti nella legge stessa e i dettagli attuativi dalle “Linee Guida” di Confindustria.

Obiettivi

Il corso si propone di trasferire ai partecipanti le conoscenze essenziali sul Dlgs. 231/01, con particolare riferimento agli aggiornamenti inseriti dalla legge 121/11, in modo da poter implementare un modello esimente ai sensi della normativa vigente.

A chi si rivolge il corso

Il corso si rivolge in particolare a Responsabili e Addetti al Servizio di Prevenzione e Protezione (RSPP-ASPP); Responsabili e addetti delle funzioni Internal Audit, Affari Legali, Risorse Umane e Organizzazione, Sistemi di Gestione; Consulenti di Direzione, di Organizzazione e di Sistemi di Gestione Aziendale; Componenti degli Organismi di Vigilanza (OdV).

Programma didattico

Concetti principali del Dlgs. 231/01 – Reati e Sanzioni; Gli aggiornamenti inseriti con la legge 121/2011; Il trattamento dei rifiuti; Il flusso del processo di implementazione del modello; Una metodologia operativa – il gap analisys; Gli elementi del modello di gestione; L’Organismo di Vigilanza (OdV); La Formazione; Il sistema sanzionatorio; Dlgs.231/01 e ISO EN 9001; Giurisprudenza; Decalogo 231; Esercitazioni.