Caricamento Eventi
  • Questo evento è passato.

RSPP – Datori di Lavoro per Aziende a Rischio Alto

 
DETTAGLI DEL CORSO

Dettagli

 
Categorie Evento:
,

Luogo

Alfa Ambiente
Via Angelo Bargoni, 8
Roma, 00153 Italia
Telefono:
06 5410521

Organizzatore

Alfa Ambiente
Telefono:
06 5410521
Email:
info@alfambiente.it

Altro

Durata
48 ore
Tipo
Formazione Base
Modalità
Aula e Webinar
Attestato
Attestato di frequenza

Descrizione

In ottemperanza al D.Lgs. 81/2008 e s.m.i.
Il D.Lgs. 81/2008 e s.m.i. stabilisce che Il datore di lavoro che intenda svolgere direttamente il ruolo di RSPP debba frequentare apposito corso di formazione in materia di sicurezza e salute sul luogo di lavoro.
L’accordo stipulato il 21/12/2011 in sede di Conferenza Stato-Regioni (G.U. n. 8 dell’11/01/2012) disciplina i contenuti, le articolazioni e le modalità di espletamento del percorso formativo. La formazione per i Datori di Lavoro che intendono svolgere direttamente i compiti di RSPP è strutturata nei seguenti 4 moduli didattici:

  • NORMATIVO - Giuridico

  • GESTIONALE - Gestione ed Organizzazione alla Sicurezza

  • TECNICO - Individuazione e valutazione dei rischi

  • RELAZIONALE Formazione e Consultazione dei lavoratori


Obiettivi

A seguito della frequenza a tale percorso formativo si potranno acquisire elementi di conoscenza riguardo le seguenti tematiche:
  • la normativa generale e specifica in tema di sicurezza e igiene del lavoro e i criteri e gli strumenti per la ricerca delle leggi e norme tecniche riferite a problemi specifici;
  • gli apprendimenti sulla normativa generale e specifici;
  • i vari soggetti del sistema di prevenzione aziendale, i compiti, le responsabilità e le funzioni svolte dagli Enti preposti alla tutela della salute dei lavoratori.

A chi si rivolge il corso

Datori di lavoro che appartengono ad aziende classificate secondo l’accordo del 21/12/2011 come a livello di Rischio Alto

Programma didattico

Modulo 1.1 – 4 ore

NORMATIVO - Giuridico.

  • Il Sistema legislativo in materia di sicurezza dei lavoratori;
  • La responsabilità civile e penale e la tutela assicurativa;
  • La “responsabilità amministrativa delle persone giuridiche, delle società e delle associazioni, anche prive di responsabilità giuridica” ex D.Lgs. N 203/2011, e s.m.i.;
  • Il sistema istituzionale della prevenzione
  • I soggetti del sistema di prevenzione aziendale secondo il D.Lgs. 81/08: compiti, obblighi, responsabilità;
  • Il sistema di qualificazione delle imprese.

Modulo 1.2 - 4 ore

NORMATIVO - Giuridico. Il Sistema Pubblico della Prevenzione.

  • Vigilanza e controllo;
  • Il sistema delle prescrizioni e delle sanzioni;
  • Le omologazioni, le verifiche periodiche;
  • Informazione, assistenza e – consulenza;
  • Organismi bilaterali e accordi di categoria;
  • Il piano delle misure di prevenzione

Modulo 2.1 – 4 ore

GESTIONALE – Gestione ed organizzazione della Sicurezza.

  • I criteri e gli strumenti per l’individuazione e la valutazione dei rischi;
  • La considerazione degli infortuni mancati e delle modalità di accadimento degli stessi;
  • La considerazione delle risultanze delle attività di partecipazione dei lavoratori;
  • Il documento di valutazione dei rischi (contenuti, specificità e metodologie)
  • I modelli di organizzazione gestione della sicurezza;
  • Gli obblighi connessi ai contratti di appalto o d’opera o di somministrazione;
  • Il documento unico di valutazione dai rischi da interferenza;
  • La gestione della documentazione tecnico amministrativa
  • L’organizzazione della prevenzione incendi, del primo soccorso e dalla gestione delle emergenze

Modulo 2.2 - 4 ore

GESTIONALE – Gestione ed organizzazione della Sicurezza.

  • Il quadro legislativo antincendio e CPI;
  • Gestione delle Emergenze elementari;
  • Ricadute applicative e organizzative.

Modulo 3.1 – 4 ore

TECNICO – Individuazione e valutazione dei rischi.

  • Principali fattori di rischio e le relative misure tecniche, organizzative e procedurali di prevenzione e protezione;
  • Il rischio da stress lavoro- correlato;
  • I rischi ricollegabili al genere, all’età e alla provenienza da altri paesi;
  • I dispositivi di protezione individuali (DPI, normativa, inventario dei rischi e criteri di scelta).

Modulo 3.2 - 4 ore

TECNICO – Individuazione e valutazione dei rischi.

  • La programmazione dei provvedimenti tecnici, organizzativi e procedurali;
  • La gestione degli appalti. Coordinamento delle imprese;
  • Lavoratori autonomi, lavoratori interinali ecc;
  • La direttiva ATEX (impianti elettrici nei luoghi soggetti a esplosione);
  • La sorveglianza sanitaria.

Modulo 3.3 - 4 ore

TECNICO – La Sorveglianza sanitaria.

  • Profilo legislativo- professionale del Medico competente.
  • L’intervento del Medico competente in azienda: le schede di sicurezza, TLV, monitoraggio biologico emissioni e rifiuti tossici, movimentazioni carichi e VDT
  • Il rumore e la salute
  • Il rischio sanitario e le sue conseguenze medico - legali
  • Il concetto di idoneità al lavoro e sue conseguenze legali
  • Gravidanza e lavoro minorile
  • Organizzazione del pronto soccorso aziendale

Modulo 3.4 – 4 ore

TECNICO – Il Rischio Meccanico.

  • Titolo III art. D.Lgs. 81/2008 e s.m.i., requisiti tecnici, macchine ed attrezzature;
  • Valutazione del rischio in sede di progettazione, utilizzo e modifica delle macchine; marcatura CE;
  • Utilizzo di macchine usate; direttive europee collegate.

Modulo 3.5 - 4 ore

TECNICO - Industrie a rischio d’incidente rilevante.

  • Pericolo e rischio di incendio ed esplosione nelle industrie chimiche a rischio di incidente rilevante: - Il D.Lgs. 334/99;
  • Il D.Lgs. 238/2005 “Seveso Ter: adempimenti e modifiche;
  • Il Rapporto di Sicurezza.

Modulo 3.6 – 8 ore

TECNICO – Il Rischio chimico.

  • Inquadramento normativo del Rischio chimico;
  • Classificazione ed etichettatura delle sostanze preparati e miscele chimiche;
  • Stoccaggio e compatibilità delle sostanze chimiche;
  • Valori limiti di esposizione professionale - Le schede di sicurezza;
  • La valutazione del rischio chimico ai sensi del D.Lgs 81/08.

Modulo 4 – 4 ore

RELAZIONALE – Formazione e consultazione dei lavoratori.

  • L’informazione, la formazione e l’addestramento;
  • Le tecniche di comunicazione;
  • Il sistema delle Relazioni aziendali e della comunicazione in azienda
  • La consultazione e la partecipazione dei rappresentati dei lavoratori per la sicurezza;
  • Natura, funzioni e modalità di nomina o di elezioni dei rappresenti dei lavoratori per la sicurezza.