Caricamento Eventi

– Progettare il luogo di lavoro: riduzione degli infortuni dovuti a scivolamenti e/o cadute –

 
DETTAGLI DEL CORSO

Dettagli

 
Categorie Evento:
,

Luogo

Alfa Ambiente
Via Angelo Bargoni, 8
Roma, 00153 Italia
Telefono:
06 5410521

Organizzatore

Alfa Ambiente
Telefono:
06 5410521
Email:
info@alfambiente.it

Altro

Durata
8 ore
Tipo
Aggiornamento
Modalità
Aula e Webinar
Attestato
Attestato di frequenza

Descrizione

In ottemperanza al D.lgs. 81/2008 e s.m.i.
Gli spazi di lavoro, di qualunque tipo, diventano degli incubatori di pensieri, risorse, potenzialità, ma anche di scontri, malumori, ecc. Di particolare importanza risulta considerare questi spazi non come semplici “accessori”, ma come pilastri dell’efficacia della sicurezza e salute nei luoghi di lavoro. Pensiamo agli infortuni in notevole aumento: le cadute dovute ad inciampi e scivolamento. Le cause di questi infortuni sono infatti da esaminare in aspetti strutturali, comportamentali ed organizzativi.
Il corso affronterà la valutazione di questi rischi e degli interventi per la loro riduzione.

Obiettivi

Favorire la cultura aziendale della sicurezza attraverso:
  • l’analisi dei luoghi di lavoro nell’ottica di prevenzione del rischio scivolamento
  • definire i fattori che aumentano la probabilità di questo tipo di infortunio
  • identificare e realizzare azioni per la riduzione del rischio

A chi si rivolge il corso

Valido come agg. Aspp-Rspp-Datori di lavoro, Dirigenti-Preposti- Rls-Coordinatori di cantieri

Programma didattico

MODULO 1: INTRODUZIONE

  1. Aspetti giuridici e normativi sul sistema legislativo in materia di sicurezza dei lavoratori.
  2. Statistiche ed indicatori legati alla sicurezza dei luoghi di lavoro e al rischio di scivolamento, inciampo e caduta in piano.
  3. I luoghi di lavoro nell’ottica di prevenzione dei rischi da scivolamento e cadute:
  • Aspetti tecnico-strutturali:
  • La pavimentazione e l’illuminazione;
  • Le scale fisse, le rampe, i luoghi esterni;
  • La scelta dei DPI.
  • Aspetti organizzativi e gestionali:
  • L’organizzazione del lavoro, e la formazione dei lavoratori;
  • Le operazioni di manutenzione, ordine e pulizia.
  1. I luoghi di lavoro in caso di emergenza:
  • Le uscite di emergenza e le vie di esodo;
  • La progettazione dell’illuminazione e della segnaletica di emergenza.

MODULO 2: LA PERCEZIONE PISCOLOGICA DEL RISCHIO

  1. Definizione e percezione del rischio dal punto si vista psicologico e dei comportamenti
  2. Fattori determinanti nella percezione del rischio:
  • Caratteristiche di personalità;
  • Motivazioni cognitive,
  • Euristiche di comportamento.
  1. Agire sulla supervisione e sulla cultura di sicurezza;
  2. Controllo dei fattori psicosociali, delle disabilità, dei fattori di stress, dei comportamenti.
  3. Esercitazione Pratica