Valorizzazione economica dei rischi: tecniche ed esempi

Descrizione

Valido per la formazione e aggiornamento di RSPP, ASPP, RLS, RLSA
Statisticamente la maggior parte dei problemi inerenti la sicurezza e l’ambiente avviene per un’errata percezione o valutazione del rischio
Allo stesso tempo, nel DVR i rischi vengono solitamente valutati in termini di probabilità di accadimento e impatto: questa modalità "maschera" spesso la reale portata di un rischio, che invece viene più chiaramente percepita se al rischio viene associato un valore economico
Il corso affronta il tema della possibilità di attribuire ai principali rischi un valore economico, descrivendo le principali tecniche, e di valutare la percezione che il rischio stesso genera, una volta valorizzato

Obiettivi

Il corso ha l’obiettivo di formare le persone sulle principali tecniche per la valorizzazione economica dei rischi, in particolare per l'area QHSE: Ambientali, di Sicurezza per le persone, per la Sostenibilità

A chi si rivolge il corso

Il corso si rivolge a tutte le organizzazioni; in particolare al personale che è coinvolto nella gestione dei rischi
Valido per la formazione e aggiornamento di RSPP, RLS e RLSA.

Programma didattico

  • Il "valore" di un rischio per l'azienda e i fattori che lo determinano
  • La percezione del rischio: esempi e casi concreti
  • Tecniche per l'attribuzione di un valore economico ai rischi: opportunità e impatti sull'organizzazione
  • Un approccio alla implementazione di un "Sistema Informativo dei Rischi"

  • Il Sistema Informativo dei Rischi:

    Il Sistema Informativo dei Rischi: requisiti e modello operativo

    Descrizione

    Valido per la formazione e aggiornamento di Dirigenti, RSPP, ASPP, RLS, RLSA.
    I rischi per la sicurezza e l'ambiente sono solitamente trattati in modo descrittivo e analitico nel DVR.
    Tuttavia questo strumento, se non affiancato da un Sistema Informativo che consenta di trattare quantitativamente i rischi, rischia di non fornire all'organizzazione le necessarie informazioni per una efficiente gestione
    Il corso si propone quindi di descrivere un modello di Sistema Informativo dei rischi ed il ruolo che le funzioni aziendali del SPP hanno in questo contesto.

    Obiettivi

    Il corso ha l’obiettivo di formare i ruoli manageriali e della funzione QHSE sul valore di un Sistema Informativo dei rischi per l'Azienda e per il SPP aziendale, e valorizzare il ruolo della funzione QHSE nella progettazione e implementazione del sistema stesso, al fine di generare per l'azienda la conoscenza utile per una efficiente gestione dei rischi stessi, sia dal punto di vista operativo che economico.


    A chi si rivolge il corso


    Il corso si rivolge a tutte le organizzazioni; in particolare al personale tecnico e operativo dei Servizi Aziendali interessati.
    Valido per la formazione e aggiornamento di RSPP, RLS e RLSA.

    Programma didattico

  • Rischi per la Sicurezza delle Persone e dell'Ambiente: La Complessità del contesto
  • Modello di riferimento per un SItema Informativo dei Rischi e della Sicurezza
  • I dati: aspetti qualitativi e quantitativi per una “conoscenza realmente utile”
  • Requisiti del Sistema Informativo HSE
  • Qualità dei Dati
  • La correlazione dei dati: indici e indicatori
  • Il ruolo della Tecnologia
  • Strumenti operativi: Open Data, mappe mentali, visual data
  • Processi e strumenti per la gestione dei dati

  • ASPP/RSPP - Modulo B

    RSPP - Modulo C

    Descrizione

    In ottemperanza al D.Lgs. 81/2008 e s.m.i.
    Il corso costituisce il modulo di specializzazione sui nuovi rischi di natura ergonomica e psicosociale, sull’organizzazione e gestione di attività tecnico amministrative e di comunicazione e relazioni sindacali.
    La frequenza a tale modulo prevede verifiche intermedie tramite test e problem solving e test finale finalizzato a verificare le competenze organizzative, gestionali e relazionali come previsto dal D.Lgs. 195/2003 e come ribadito dal D.Lgs. 81/08 e s.m.i.
    La frequenza al modulo C costituisce Credito Formativo Permanente valevole per qualsiasi macrosettore.

    Obiettivi

    Il modulo integra il percorso formativo dei RSPP, al fine di sviluppare le capacità gestionali e relazionali e di far loro acquisire elementi di conoscenza su:
  • sistemi di gestione della sicurezza
  • organizzazione tecnico/ amministrativa della prevenzione
  • dinamiche delle relazioni e della comunicazione
  • fattori di rischio psicosociali ed ergonomici

  • A chi si rivolge il corso

    Responsabili del Servizio di Prevenzione e Protezione appartenenti a tutti i macrosettori della classificazione Ateco.
    Il corso, che non prevede esoneri, è obbligatorio per tutti gli RSPP e costituisce credito formativo permanente. Inoltre, come da D.Lgs. 195/2003, è obbligatorio il possesso di un titolo di studio non inferiore al diploma di istruzione secondaria superiore

    Programma didattico

    Modulo 1: Organizzazione e sistemi di gestione
  • La valutazione del rischio come: processo di pianificazione della prevenzione; conoscenza dei sistema di organizzazione aziendale al fine di individuare ed analizzare i possibili rischi; elaborazione di metodi per il controllo temporale di efficacia ed efficienza dei provvedimenti di sicurezza
  • Il sistema di gestione della sicurezza: linee guida UNI-INAIL e confronto con norme e standard (OSHAS 18001, ISO etc.)
  • Il processo di miglioramento continuo
  • Organizzazione e gestione integrata delle attività tecnico amministrative (capitolati, percorsi amministrativi, aspetti economici)


  • Modulo 2 - Il Sistema delle relazioni
  • RLS, Medico Competente, lavoratori, datore di lavoro, enti pubblici, fornitori, lavoratori autonomi, appaltatori etc.
  • Principi di comunicazione efficace: metodi, tecniche, strumenti
  • Gestione degli incontri di lavoro
  • Principi di negoziazione e gestione delle relazioni sindacali


  • Modulo 3 – Benessere organizzativo
  • Cultura della sicurezza: analisi del clima aziendale
  • Benessere organizzativo: motivazione, collaborazione, corretta circolazione delle informazioni, gestione del conflitto
  • Fattori di natura ergonomica e stress lavoro correlato
  • Team building: aspetti metodologici per la gestione del team building finalizzato al benessere organizzativo Modulo 4 – 8 ore - Il ruolo della formazione/ informazione.
  • La formazione come veicolo di cultura aziendale alla sicurezza.
  • Elementi di progettazione didattica:

  •   - analisi dei bisogni
      - definizione degli obiettivi formativi e ricerca della condivisione da parte del vertice aziendale
      - gestione dell’aula e metodologie didattiche: interazione, obiettivi, tempi
      - sistemi di valutazione dei risultati della formazione: questionari, verifiche, validazione
  • Metodologie didattiche attive


  • Test finale di valutazione sulle competenze acquisite

    ASPP/RSPP - Modulo A

    ASPP/RSPP - Modulo A

    Descrizione

    In ottemperanza al D.Lgs. 81/2008 e Accordo Stato Regioni 7/07/2016.

    Il percorso formativo è stato progettato secondo quanto già definito dal D.Lgs. 195/2003 e ribadito dal D.Lgs. 81/08e s.m.i. Costituisce il modulo base per lo svolgimento della funzione di RSPP e ASPP. Al termine della frequenza di tale modulo si procederà alla verifica di apprendimento per valutare l’idoneità alla prosecuzione del corso.
    La frequenza al modulo A costituisce Credito Formativo Permanente valevole per qualsiasi macrosettore.

    Obiettivi

    Il corso consentirà ai partecipanti di:
    • acquisire elementi di conoscenza sulla normativa generale e specifica in tema di sicurezza e igiene del lavoro, sui criteri e strumenti per la ricerca delle leggi e norme tecniche riferite a problemi specifici;
    • acquisire elementi di conoscenza relativi ai vari soggetti del sistema di prevenzione aziendale, ai compiti, alle responsabilità e alle funzioni svolte dagli Enti preposti alla tutela della salute dei lavoratori;
    • acquisire elementi di conoscenza sugli aspetti normativi relativi ai rischi e ai danni da lavoro, alle misure di prevenzione, ai criteri metodologici per la valutazione dei rischi, ai contenuti del DVR, alla gestione delle emergenze.

    A chi si rivolge il corso

    Addetti e Responsabili del Servizio di Prevenzione e Protezione appartenenti a tutti i macrosettori della classificazione Ateco.
    I partecipanti dovranno essere ASPP o RSPP di nuova nomina e con nessuna formazione pregressa riguardante i contenuti del DM16/01/1997. Inoltre, come richiesto da D.Lgs. 195/2003, è obbligatorio il possesso di un titolo di studio non inferiore al diploma di istruzione secondaria superiore.

    Programma didattico

  • Presentazione e apertura del corso
  • L’approccio alla prevenzione nel d.lgs. n.81/2008
  • Il Sistema legislativo:esame delle normative di riferimento
  • Il sistema istituzionale della prevenzione
  • Il sistema di vigilanza e assistenza
  • I soggetti del sistema di prevenzione aziendale secondo il D.Lgs. n.81/2008
  • Il processo di valutazione dei rischi
  • Le ricadute applicative e organizzative della valutazione dei rischi
  • La gestione delle emergenze
  • La sorveglianza sanitaria
  • Gli istituti relazionali: informazione, formazione, addestramento, consultazione e partecipazione

  • Test finale di valutazione sulle competenze acquisite

    ASPP/RSPP - Modulo B

    ASPP/RSPP: Modulo B

    Descrizione

    In ottemperanza al D.Lgs. 81/2008 e Accordo Stato Regione 7/07/2016.
    Il percorso formativo Modulo B, conforme agli indirizzi e ai requisiti minimi previsti dal D.Lgs 81/08 e dal recente Accordo Conferenza Stato-Regioni del 7 luglio 2016, consente a Responsabili e Addetti SPP di ogni realtà di conoscere la natura dei rischi presenti sul luogo di lavoro e relativi alle attività lavorative.
    Il Modulo B comune è esaustivo per tutti i settori produttivi ad eccezione di: Agricoltura-Pesca, Attività Estrattive-Costruzioni, Sanità Residenziale, Chimico-Petrolchimico, per i quali il percorso deve essere integrato.
    Il Modulo B comune è propedeutico per l’accesso ai moduli di specializzazione.
    L’aggiornamento ha decorrenza quinquennale e parte dalla conclusione del Modulo B comune.

    Obiettivi

    Il corso consentirà ai partecipanti di:
    • individuare adeguate soluzioni tecniche, organizzative e procedurali di sicurezza per ogni tipologia di rischio
    • acquisire conoscenze su fattori di rischio e relative misure di prevenzione e protezione
    • acquisire capacità di analisi per individuare i pericoli e quantificare i rischi presenti negli ambienti di lavoro.

    A chi si rivolge il corso

    Addetti e Responsabili del Servizio di Prevenzione e Protezione. I partecipanti dovranno possedere, come da D.Lgs. 195/2003, un titolo di studio non inferiore al diploma di istruzione secondaria superiore.

    Programma didattico

    Unità 1: Tecniche specifiche di valutazione dei rischi e analisi degli incidenti

    Unità 2: Ambiente e luogo di lavoro

    Unità 3: Rischio incendio e gestione delle emergenze; ATEX

    Unità 4: Rischi infortunistici:
  • Rischio meccanico
  • Macchine impianti e attrezzature
  • Rischio elettrico
  • Movimentazione merci
  • Apparecchi di sollevamento e attrezzature per trasporto merci
  • Mezzi di trasporto: ferroviario, su strada, aereo, marittimo

  • Unità 5: Rischi infortunistici:
  • Cadute dall’alto.

  • Unità 6: Rischi di natura ergonomica e legati all'organizzazione del lavoro:
  • Movimentazione manuale dei carichi;
  • Attrezzature munite di videoterminali

  • Unità 7:Rischi di natura psicosociale:
  • Stress lavoro-correlato
  • Fenomeni di mobbing e sindrome da burn-out

  • Unità 8:Agenti fisici

    Unità 9:Agenti chimici, cancerogeni e mutageni, amianto

    Unità 10:Agenti biologici

    Unità 11:Rischi connessi ad attività particolari:
  • Ambienti confinati e/o sospetti di inquinamento, attività su strada, gestione rifiuti
  • Rischi connessi all’assunzione di sostanze stupefacenti, psicotrope ed alcol

  • Unità 12:Organizzazione dei processi produttivi

    Verifiche intermedie di apprendimento
    Verifica finale di apprendimento

    ASPP/RSPP - Modulo A

    ASPP/RSPP - Modulo A (Maggio: 31, Giugno: 6, 14 e 22)

    Descrizione

    In ottemperanza al D.Lgs. 81/2008 e Accordo Stato Regioni 7/07/2016.
    Il percorso formativo è stato progettato secondo quanto già definito dal D.Lgs. 195/2003 e ribadito dal D.Lgs. 81/08e s.m.i. Costituisce il modulo base per lo svolgimento della funzione di RSPP e ASPP. Al termine della frequenza di tale modulo si procederà alla verifica di apprendimento per valutare l’idoneità alla prosecuzione del corso.
    La frequenza al modulo A costituisce Credito Formativo Permanente valevole per qualsiasi macrosettore.

    Obiettivi

    Il corso consentirà ai partecipanti di:
    • acquisire elementi di conoscenza sulla normativa generale e specifica in tema di sicurezza e igiene del lavoro, sui criteri e strumenti per la ricerca delle leggi e norme tecniche riferite a problemi specifici;
    • acquisire elementi di conoscenza relativi ai vari soggetti del sistema di prevenzione aziendale, ai compiti, alle responsabilità e alle funzioni svolte dagli Enti preposti alla tutela della salute dei lavoratori;
    • acquisire elementi di conoscenza sugli aspetti normativi relativi ai rischi e ai danni da lavoro, alle misure di prevenzione, ai criteri metodologici per la valutazione dei rischi, ai contenuti del DVR, alla gestione delle emergenze.

    A chi si rivolge il corso

    Addetti e Responsabili del Servizio di Prevenzione e Protezione appartenenti a tutti i macrosettori della classificazione Ateco.
    I partecipanti dovranno essere ASPP o RSPP di nuova nomina e con nessuna formazione pregressa riguardante i contenuti del DM16/01/1997. Inoltre, come richiesto da D.Lgs. 195/2003, è obbligatorio il possesso di un titolo di studio non inferiore al diploma di istruzione secondaria superiore.

    Programma didattico

  • Presentazione e apertura del corso
  • L’approccio alla prevenzione nel d.lgs. n.81/2008
  • Il Sistema legislativo:esame delle normative di riferimento
  • Il sistema istituzionale della prevenzione
  • Il sistema di vigilanza e assistenza
  • I soggetti del sistema di prevenzione aziendale secondo il D.Lgs. n.81/2008
  • Il processo di valutazione dei rischi
  • Le ricadute applicative e organizzative della valutazione dei rischi
  • La gestione delle emergenze
  • La sorveglianza sanitaria
  • Gli istituti relazionali: informazione, formazione, addestramento, consultazione e partecipazione

  • Test finale di valutazione sulle competenze acquisite

    ASPP/RSPP - Modulo A

    ASPP/RSPP - Modulo A (Maggio: 31, Giugno: 6, 14 e 22)

    Descrizione

    In ottemperanza al D.Lgs. 81/2008 e Accordo Stato Regioni 7/07/2016.
    Il percorso formativo è stato progettato secondo quanto già definito dal D.Lgs. 195/2003 e ribadito dal D.Lgs. 81/08e s.m.i. Costituisce il modulo base per lo svolgimento della funzione di RSPP e ASPP. Al termine della frequenza di tale modulo si procederà alla verifica di apprendimento per valutare l’idoneità alla prosecuzione del corso.
    La frequenza al modulo A costituisce Credito Formativo Permanente valevole per qualsiasi macrosettore.

    Obiettivi

    Il corso consentirà ai partecipanti di:
    • acquisire elementi di conoscenza sulla normativa generale e specifica in tema di sicurezza e igiene del lavoro, sui criteri e strumenti per la ricerca delle leggi e norme tecniche riferite a problemi specifici;
    • acquisire elementi di conoscenza relativi ai vari soggetti del sistema di prevenzione aziendale, ai compiti, alle responsabilità e alle funzioni svolte dagli Enti preposti alla tutela della salute dei lavoratori;
    • acquisire elementi di conoscenza sugli aspetti normativi relativi ai rischi e ai danni da lavoro, alle misure di prevenzione, ai criteri metodologici per la valutazione dei rischi, ai contenuti del DVR, alla gestione delle emergenze.

    A chi si rivolge il corso

    Addetti e Responsabili del Servizio di Prevenzione e Protezione appartenenti a tutti i macrosettori della classificazione Ateco.
    I partecipanti dovranno essere ASPP o RSPP di nuova nomina e con nessuna formazione pregressa riguardante i contenuti del DM16/01/1997. Inoltre, come richiesto da D.Lgs. 195/2003, è obbligatorio il possesso di un titolo di studio non inferiore al diploma di istruzione secondaria superiore.

    Programma didattico

  • Presentazione e apertura del corso
  • L’approccio alla prevenzione nel d.lgs. n.81/2008
  • Il Sistema legislativo:esame delle normative di riferimento
  • Il sistema istituzionale della prevenzione
  • Il sistema di vigilanza e assistenza
  • I soggetti del sistema di prevenzione aziendale secondo il D.Lgs. n.81/2008
  • Il processo di valutazione dei rischi
  • Le ricadute applicative e organizzative della valutazione dei rischi
  • La gestione delle emergenze
  • La sorveglianza sanitaria
  • Gli istituti relazionali: informazione, formazione, addestramento, consultazione e partecipazione

  • Test finale di valutazione sulle competenze acquisite

    ASPP/RSPP - Modulo A

    ASPP/RSPP - Modulo A (Maggio: 31, Giugno: 6, 14 e 22)

    Descrizione

    In ottemperanza al D.Lgs. 81/2008 e Accordo Stato Regioni 7/07/2016.
    Il percorso formativo è stato progettato secondo quanto già definito dal D.Lgs. 195/2003 e ribadito dal D.Lgs. 81/08e s.m.i. Costituisce il modulo base per lo svolgimento della funzione di RSPP e ASPP. Al termine della frequenza di tale modulo si procederà alla verifica di apprendimento per valutare l’idoneità alla prosecuzione del corso.
    La frequenza al modulo A costituisce Credito Formativo Permanente valevole per qualsiasi macrosettore.

    Obiettivi

    Il corso consentirà ai partecipanti di:
    • acquisire elementi di conoscenza sulla normativa generale e specifica in tema di sicurezza e igiene del lavoro, sui criteri e strumenti per la ricerca delle leggi e norme tecniche riferite a problemi specifici;
    • acquisire elementi di conoscenza relativi ai vari soggetti del sistema di prevenzione aziendale, ai compiti, alle responsabilità e alle funzioni svolte dagli Enti preposti alla tutela della salute dei lavoratori;
    • acquisire elementi di conoscenza sugli aspetti normativi relativi ai rischi e ai danni da lavoro, alle misure di prevenzione, ai criteri metodologici per la valutazione dei rischi, ai contenuti del DVR, alla gestione delle emergenze.

    A chi si rivolge il corso

    Addetti e Responsabili del Servizio di Prevenzione e Protezione appartenenti a tutti i macrosettori della classificazione Ateco.
    I partecipanti dovranno essere ASPP o RSPP di nuova nomina e con nessuna formazione pregressa riguardante i contenuti del DM16/01/1997. Inoltre, come richiesto da D.Lgs. 195/2003, è obbligatorio il possesso di un titolo di studio non inferiore al diploma di istruzione secondaria superiore.

    Programma didattico

  • Presentazione e apertura del corso
  • L’approccio alla prevenzione nel d.lgs. n.81/2008
  • Il Sistema legislativo:esame delle normative di riferimento
  • Il sistema istituzionale della prevenzione
  • Il sistema di vigilanza e assistenza
  • I soggetti del sistema di prevenzione aziendale secondo il D.Lgs. n.81/2008
  • Il processo di valutazione dei rischi
  • Le ricadute applicative e organizzative della valutazione dei rischi
  • La gestione delle emergenze
  • La sorveglianza sanitaria
  • Gli istituti relazionali: informazione, formazione, addestramento, consultazione e partecipazione

  • Test finale di valutazione sulle competenze acquisite

    ASPP/RSPP - Modulo A

    ASPP/RSPP - Modulo A (Maggio: 31, Giugno: 6, 14 e 22)

    Descrizione

    In ottemperanza al D.Lgs. 81/2008 e Accordo Stato Regioni 7/07/2016.
    Il percorso formativo è stato progettato secondo quanto già definito dal D.Lgs. 195/2003 e ribadito dal D.Lgs. 81/08e s.m.i. Costituisce il modulo base per lo svolgimento della funzione di RSPP e ASPP. Al termine della frequenza di tale modulo si procederà alla verifica di apprendimento per valutare l’idoneità alla prosecuzione del corso.
    La frequenza al modulo A costituisce Credito Formativo Permanente valevole per qualsiasi macrosettore.

    Obiettivi

    Il corso consentirà ai partecipanti di:
    • acquisire elementi di conoscenza sulla normativa generale e specifica in tema di sicurezza e igiene del lavoro, sui criteri e strumenti per la ricerca delle leggi e norme tecniche riferite a problemi specifici;
    • acquisire elementi di conoscenza relativi ai vari soggetti del sistema di prevenzione aziendale, ai compiti, alle responsabilità e alle funzioni svolte dagli Enti preposti alla tutela della salute dei lavoratori;
    • acquisire elementi di conoscenza sugli aspetti normativi relativi ai rischi e ai danni da lavoro, alle misure di prevenzione, ai criteri metodologici per la valutazione dei rischi, ai contenuti del DVR, alla gestione delle emergenze.

    A chi si rivolge il corso

    Addetti e Responsabili del Servizio di Prevenzione e Protezione appartenenti a tutti i macrosettori della classificazione Ateco.
    I partecipanti dovranno essere ASPP o RSPP di nuova nomina e con nessuna formazione pregressa riguardante i contenuti del DM16/01/1997. Inoltre, come richiesto da D.Lgs. 195/2003, è obbligatorio il possesso di un titolo di studio non inferiore al diploma di istruzione secondaria superiore.

    Programma didattico

  • Presentazione e apertura del corso
  • L’approccio alla prevenzione nel d.lgs. n.81/2008
  • Il Sistema legislativo:esame delle normative di riferimento
  • Il sistema istituzionale della prevenzione
  • Il sistema di vigilanza e assistenza
  • I soggetti del sistema di prevenzione aziendale secondo il D.Lgs. n.81/2008
  • Il processo di valutazione dei rischi
  • Le ricadute applicative e organizzative della valutazione dei rischi
  • La gestione delle emergenze
  • La sorveglianza sanitaria
  • Gli istituti relazionali: informazione, formazione, addestramento, consultazione e partecipazione

  • Test finale di valutazione sulle competenze acquisite

    RSPP-Datori-di-Lavoro-per-Aziende-a-Rischio-Basso

    RSPP - Datori di Lavoro per Aziende a Rischio Basso

    Descrizione

    In ottemperanza al D.Lgs. 81/2008 e s.m.i.

    Il D.Lgs. 81/2008 e s.m.i. stabilisce che Il datore di lavoro che intenda svolgere direttamente il ruolo di RSPP debba frequentare apposito corso di formazione in materia di sicurezza e salute sul luogo di lavoro.
    L’accordo stipulato il 21/12/2011 in sede di Conferenza Stato-Regioni (G.U. n. 8 dell’11/01/2012) disciplina i contenuti, le articolazioni e le modalità di espletamento del percorso formativo.
    La formazione per i Datori di Lavoro che intendono svolgere direttamente i compiti di RSPP è strutturata nei seguenti 4 moduli didattici:
      • NORMATIVO - Giuridico
      • GESTIONALE - Gestione ed Organizzazione alla Sicurezza
      • TECNICO - Individuazione e valutazione dei rischi
      • RELAZIONALE Formazione e Consultazione dei lavoratori

    Obiettivi


    A seguito della frequenza a tale percorso formativo si potranno acquisire elementi di conoscenza riguardo le seguenti tematiche:
    • la normativa generale e specifica in tema di sicurezza e igiene del lavoro e i criteri e gli strumenti per la ricerca delle leggi e norme tecniche riferite a problemi specifici;
    • gli apprendimenti sulla normativa generale e specifici;
    • i vari soggetti del sistema di prevenzione aziendale, i compiti, le responsabilità e le funzioni svolte dagli Enti preposti alla tutela della salute dei lavoratori.

    A chi si rivolge il corso


    Datori di lavoro che appartengono ad aziende classificate secondo l’accordo del 21/12/2011 come a livello di Rischio Basso

    Programma didattico

    MODULO 1: NORMATIVO – GIURIDICO (4 ORE)
    • Presentazione ed apertura del corso
    • Sistema Legislativo: dalla 626 alla 81
    • La Delega di funzioni
    • Soggetti della Sicurezza: compiti, obblighi e responsabilità e tutela assicurativa
    • La responsabilità amministrativa (D. Lgs. n. 231/2001)
    • Sistemi di qualificazione delle imprese

    MODULO 2: GESTIONALE (4 ORE)
    • Incidenti e infortuni mancati
    • Valutazione dei rischi
    • DVR e DUVRI
    • Modelli di organizzazione e gestione
    • Gestione emergenze

    MODULO 3: RELAZIONALE (4 ORE)
    • L’informazione, la formazione e l’addestramento
    • Comunicazione
    • RLS: nomina ed elezioni
    • Consultazione e partecipazione del RLS

    MODULO 4: TECNICO (4 ORE)
    • Misure tecniche, organizzative e procedurali
    • Dispositivi di Protezione Individuali
    • Sorveglianza sanitaria
    • Stress lavoro-correlato
    • Approfondimento relativo ai rischi specifici presenti nei settori a rischio basso (uffici e servizi, commercio, artigianato, turismo)